ANDREY REMNEV Russia, 1962

Nato nel 1962, a Yakhroma, in Russia, Andrey Remnev si è laureato alla Scuola d’Arte di Mosca nel 1983. La sua tecnica è basata sulla combinazione di diversi metodi impiegando le tradizionali icone russe, come l’arte russa del diciottesimo secondo, il Costruttivismo russo e le composizioni innovative del World Art Group.

Remnev usa pigmenti naturali composti da tempera d’uovo per richiamare le tecniche antiche dei pittori medievali. 

La Donna è spesso il focus delle sue produzioni. Ad un primo sguardo, i personaggi di Remnev appaiono delicati nei loro surreali e raffinati abiti sebbene i loro occhi e i loro visi misteriosi trasmettono un senso di potere. Le composizioni elaborate di Remnev, che l’artista prende in prestito dal Rinascimento, posizionano i personaggi in primo piano, conferendogli un senso di importanza rispetto ai paesaggi che vengono raffigurati di dimensioni inferiori e in secondo piano. Il suo lavoro è variopinto, decorativo e profondamente simbolico, rivisita una tradizione pittorica continuando ad adottare un approccio contemporaneo.  

Andrey Remnev è stato esaustivamente sposto a Mosca, Ryazan, Sergiev Posad, Dmitrov, The Hague, Trenton, e in molte altre sedi, e verrà esposto per la prima volta in Italia presso la Dorothy Circus Gallery a Roma a novembre 2019. 

 

Il suo lavoro, basato su temi russi, ha attratto e ispirato numerosi designer stranieri. La collezione autunno/inverno del 2015 del  designer spagnolo “Delposo” è stata creata sotto l’influenza dei lavori di Remnev, e la collezione primavera/estate del 2018 prodotta dall’etichetta di moda italiana “Vivetta” è stata creata in collaborazione con l’artista.

 

Remnev è inoltre il direttore artistico e membro della giuria dell’International Youth Festival “Russin Spring” (Bavaria 2012, Barcellona 2013, Paris 2014). È professore presso il Surikov's Moscow State Art Institute e membro onorario dell’International Academy of Culture and Art.